Volo Acrobatico

Volo Acrobatico

NORME DI SICUREZZA
PER IL VOLO DEGLI AEROMODELLI

 INTRODUZIONE  L'aeromodellismo non è uno sport pericoloso, ma come per qualsiasi altra attività sportiva, possono sorgere dei rischi, se non sono applicate le normali regole del buon senso.
Anche se, per gli aeromodelli, non è ottenibile, per la loro stessa natura, una totale prevenzione degli incidenti di volo, è tuttavia possibile, seguendo le norme di sicurezza appresso riportate, ridurre al minimo il numero di tali incidenti, e soprattutto far sì che, quando dovessero verificarsi, non abbiano a comportare danni a persone e/o cose per negligenza, imprudenza e per qualsiasi altro motivo, che non sia puramente accidentale.
Pertanto, in considerazione dell'aumento degli appassionati che seguono l'attività aeromodellistica, è necessario divulgare ed applicare delle regole per praticare con maggiore sicurezza il volo degli aeromodelli.
 

Le norme appresso riportate devono essere seguite da tutti gli aeromodellisti e/o organizzatori di manifestazioni sportive.  

 

Presso certe aree di volo, situazioni particolari possono richiedere ulteriori precauzioni come: limitazione del numero di spettatori, del numero di modelli in volo, ecc., precauzioni che devono essere imposte e fatte applicare dagli eventuali responsabili (es. rappresentante di specialità nell'Aero Club locale o Presidente del gruppo) ed osservate dai praticanti. Infatti le norme che seguono, pur coprendo una casistica più possibile ampia, debbono essere considerate solo come esemplificative, e non escludono l'obbligo degli aeromodellisti - praticanti ed organizzatori - di adottare ulteriori fattori di sicurezza che, caso per caso, si rivelino necessari e/o opportuni. E' infatti bene ricordare che l'atteggiamento individuale nei confronti della sicurezza può influenzare l'intera opinione che spettatori ed autorità possono avere sui modelli volanti e sull'aeromodellismo.   

L'osservanza delle norme di sicurezza da parte di tutti gli aeromodellisti riveste pertanto la massima importanza, in quanto ogni incidente provocato da negligenza o imprudenza costituisce un ostacolo al progresso dell'aeromodellismo.   

Le norme di sicurezza non devono quindi essere considerate come un intralcio alla pratica dell'aeromodellismo, ma semplicemente come direttive la cui osservanza dimostra che gli aeromodellisti sono persone saggie e responsabili.

Deve pertanto essere evitato ogni esibizionismo pericoloso nel volo dei modelli e nel loro pilotaggio. Anche il pilota più abile ed affiatato con il suo aeromodello può incorrere in incidenti per caso fortuito o per comportamento imprudente di un'altra persona. Spesso i campioni di questo sport, compiono esibizioni con i modelli molto vicini o in assetti precari. Non imitateli in nessun modo, la pratica del volo 3D deve essere svolta in totale sicurezza.
   

E' anche opportuno collaudare nuovi modelli, nonché ogni loro modifica sostanziale, in luoghi ed ore tali da assicurare la minima presenza di spettatori. Altro punto importante su cui si richiama l'attenzione è la necessità di un'adeguata copertura assicurativa, specie per quanto concerne la responsabilità civile verso terzi, la cui esistenza può anche influire sull'accertamento di eventuali responsabilità penali. Gli aeromodellisti iscritti agli Aero Club e titolari della Licenza Sportiva FAI in corso di validità, godono già di un'adeguata copertura tramite polizza collettiva stipulata dall'Aero Club d'Italia o devono essere coperti da altra polizza che assicuri un'uguale copertura. Anche coloro che, non iscritti agli Aero Club, esercitano l'attività devono avvertire la necessità di stipulare, individualmente o collettivamente, una valida polizza assicurativa.  

 A.0 Tutti gli aeromodelli 

a) devono essere costruiti ad un livello tale da offrire garanzie di sicurezza in normali condizioni, soprattutto per quanto concerne le superfici di comando ed il loro fissaggio (cerniere, squadrette, rinvii, ecc.); 

b) devono essere controllati dal proprietario in ogni parte prima di ciascun lancio e dopo qualsiasi atterraggio particolarmente pesante, con particolare riguardo al fissaggio di motori ed eliche ed al funzionamento dei dispositivi di comando (tramite cavi o via radio); 

c) le parti anteriori alle eliche dei modelli a motore (ogive, dadi, ecc.) devono essere arrotondate (raggio non inferiore a 4 mm). Il muso dei modelli veleggiatori radiocomandati deve avere un raggio di curvatura non inferiore a 7,5 mm; 

d) non devono essere usate eliche metalliche o danneggiate, ed occorre particolare attenzione per quelle per motori ad alto regime di rotazione, che devono essere di costruzione tale da offrire sufficienti garanzie di robustezza. In ogni caso evitare che ci siano persone vicine, specie con il viso, al piano di rotazione delle eliche (o di rotori di elicotteri) le cui pale, in caso di rottura, possono essere proiettate con notevole violenza dalla forza centrifuga;

e) eventuale zavorra deve essere fissata in modo opportuno, tale da non poter essere neanche accidentalmente sganciata. Un'eventuale zavorra appositamente sganciabile deve essere di natura sicura, per esempio acqua o sabbia;

f) non volare in condizioni di luce precarie; 

g) non volare vicino ad elettrodotti, cavi telefonici, ecc.; 

h) non lasciare carburanti, collanti, vernici o altri prodotti tossici e/o infiammabili dove bambini o altri spettatori possano appropriarsene; 

i) i motori a scoppio di cilindrata superiore a 2,5 cc devono usare un efficiente silenziatore. E' comunque sconsigliabile, sia per gli aeromodellisti che per gli spettatori, sostare a lungo presso un motore in moto senza usare una cuffia per le orecchie o altro sistema di protezione dell'udito.

NORME DI SICUREZZA
PER L'UTILIZZO DI MOTORI

LEGGERE ATTENTAMENTE LE AVVERTENZE E LE SEMPLICI PROCEDURE, LA MANCATA OSSERVANZA DI QUESTE SEMPLICI REGOLE PUO’ CAUSARE DANNI E/O LESIONI GRAVI .

 L’Utilizzo e l’accensione dei motori va compiuto da persone esperte e con molta attenzione. 

 ATTENZIONE NON E’ UN GIOCO, non utilizzare in maniera impropria il motore o per altri utilizzi 

 Si declina ogni responsabilità per danni a cose e/o persone causate dall’utilizzo improprio di questi motori.

  E’ vietato l’utilizzo a persone di età inferiore ai 18 anni se non affiancate da persone adulte con comprovata esperienza con motori a scoppio alimentati a benzina per aeromodellismo.   

                                                                                                           ATTENZIONE 

  •  Se non si ha esperienza con i motori a benzina per aeromodellismo non utilizzare questo motore e rivolgersi a persone di comprovata esperienza       Non accendere il motore in luoghi chiusi e non areati 
  • Usare solo ed esclusivamente eliche bilanciate e in ottime condizioni, non riparate o danneggiate 
  • Non montare il motore in maniera eccessivamente rigida, usare degli antivibranti 
  •  Utilizzare miscela con olio per motori 2 tempi da competizione (Castrol TT o simili). Non miscelare olii di diverse marche o tipologie. Nella fase di rodaggio usa una percentuale di circa il 1 % più alta e tieni il motore acceso per 3-4 serbatoi  a 2000-2500 rpm.
  • Non accendere il motore con le mani, utilizzare un avviatore o un attrezzo apposito (guanti imbottiti avendo cura di non calzare le dita, prolunghe da impugnare ecc.) 
  • Una volta acceso il motore non sostare mai davanti all’elica o di fianco. Sostare sempre almeno 50 cm dietro l’elica. 
  • Per impedire l’avanzamento dell’aereo durante le operazioni di riscaldamento trattenerlo dai piani di coda o dal direzionale. Non trattenere l’aereo dalle ali, per evitare di essere nella traiettoria in caso di rottura dell’elica. 
  • Eventuali correzioni della carburazione devono essere fatte a motore e centralina spenti 
  • Attenzione, la benzina e’ facilmente infiammabile ed estremamente volatile, svuotare il motore prima di riporlo in ambienti chiusi e tenerlo lontano da fonti di calore 
  •  Eventuali operazioni quali, innesco benzina apertura farfalla ingolfamento ecc. devono essere fatte con l’interruttore della centralina in posizione spenta
  • Controllare periodicamente i vari fissaggi del motore, supporto motore, centralina, elica ogiva e tutti i serraggi degli organi soggetti a vibrazioni.
  • Dopo lo spegnimento attendere almeno mezz’ora prima di toccare il motore. 
  • In caso di vendita del motore consegnarlo con queste semplici regole per la sicurezza
  • Per il volo sottostare alle norme di sicurezza impartite dalla F.I.A.M. 
  • Verificare la compatibilità tra radio e motore, il collaudo del motore deve essere eseguito con l’apparato radio che si utilizzerà in volo, ed effettuare il controllo ogni volta prima di levarsi in volo con il proprio aeromodello.
  • In caso di interferenze o anomalie non levarsi in volo e controllare l’assieme modello motore radio.